Compás Joven

Obiettivo specifico

Il progetto Bussola Giovane promuove il rafforzamento delle organizzazioni della società civile attraverso processi di formazione e accordi multi-stakeholder che generano condizioni favorevoli per l’inclusione sociale e lavorativa dei giovani, in particolare quelli in contesti vulnerabili, in tre regioni degli stati di Oaxaca e San Luis Potosí. Questa iniziativa, finanziata dall’Unione Europea, mira a costruire un dialogo tra organizzazioni della società civile, autorità locali e rappresentanti del settore privato per promuovere l’effettiva partecipazione dei giovani, nonché il pieno sviluppo delle loro capacità e la garanzia dei vostri diritti .

Obiettivo del progetto:

Rafforzare le capacità della società civile di Oaxaca e San Luis Potosí per promuovere la coesione sociale in modo innovativo attraverso azioni che propongono l’inclusione sociale e lavorativa in condizioni dignitose per i giovani più vulnerabili tra i 15 ei 29 anni, in particolare le donne, e che contribuire alla costruzione di politiche pubbliche a loro favore.

Luogo di esecuzione:
  • Oaxaca: Valles Centrales, Mixteca y Costa
  • San Luis Potosí: Centro, Media y Huasteca
Partner e collaboratori (operativi):
  • Educación y Ciudadanía A.C. (Educiac) en San Luis Potosí
  • Solidaridad Internacional Kanda A.C. (SiKanda) en Oaxaca
Attività principali:
  • Ricerca e diagnosi partecipative multi-stakeholder che consentono una comprensione approfondita della situazione e dei contesti in cui operano i giovani.
  • Sistematizzazione, scambio e diffusione di agende specifiche per la costruzione di politiche pubbliche a beneficio dei giovani in situazione di precarietà.
  • Azioni volte a promuovere l’inclusione e l’occupazione dei giovani con un approccio territoriale, di genere, dei diritti umani e dell’economia sociale.
  • Progettazione e applicazione di modelli formativi per OSC, enti locali, settore privato e agenti educativi / formativi, con metodologie partecipative rilevanti per i territori
Principali donatori:
  • Unione europea
Cosa propone il progetto?

Processi partecipativi, inclusivi e innovativi, con obiettivi strategici di medio e lungo termine, che promuovono l’inclusione sociale e lavorativa dei giovani.

Risultati aspettati:
  • Caratterizzazione e identificazione della situazione dei giovani in materia di inclusione sociale e lavorativa, nonché capacità di influenzare la società civile e altri attori rilevanti per il rafforzamento del lavoro dignitoso per i giovani in territori che stanno attraversando una situazione precaria.
  • Generazione di proposte per la creazione di strategie intersettoriali finalizzate all’inclusione sociale dei giovani, generate dalla caratterizzazione dei giovani nelle entità.
  • Rafforzare le capacità individuali, istituzionali e di dialogo delle organizzazioni della società civile, del settore privato (comprese le MSME), delle autorità locali e delle istituzioni nel settore dell’istruzione / formazione, per facilitare un ambiente favorevole alla partecipazione e al coinvolgimento multi-attore nell’inclusione sociale e lavorativa , in condizioni dignitose, dei giovani che vivono in territori in situazione di precarietà.
  • Pilotaggio e sistematizzazione di azioni innovative con approccio territoriale e di genere, che rafforzino le capacità di esercizio dei diritti e favoriscano l’inserimento sociale e lavorativo di giovani in condizioni di vulnerabilità e in territori precari, attraverso meccanismi di accompagnamento scuola-lavoro transizione, processi per la formazione professionale con un approccio basato sui diritti e fondi a cascata. Consapevolezza dei diritti umani, del lavoro e dell’occupabilità per i giovani a Oaxaca e San Luis Potosí.
  • Creazione di proposte di programma e / o politiche pubbliche volte a promuovere l’inserimento sociale e lavorativo di giovani vulnerabili, principalmente donne, in territori precari, attraverso processi di dialogo multi-stakeholder all’interno e tra Oaxaca e SLP.
Le nostre sfide:
  • La crisi derivante dalla pandemia COVID-19 accentuerà ulteriormente le difficoltà incontrate dai giovani per entrare nella vita lavorativa in condizioni dignitose e sicure. Di fronte all’attuale situazione di pandemia, il progetto diventa più rilevante e si propone come alternativa per accompagnare i giovani nella ricerca e nella creazione di un’occupazione dignitosa.
  • Inoltre, le giovani donne devono affrontare sfide particolarmente significative a causa dello status di genere. Le donne continuano a fare la maggior parte dei lavori domestici, il che influisce sulle loro possibilità di ricerca di lavoro e porta a una diminuzione del tasso di partecipazione sociale e lavorativa femminile.
Notizia: